Convegno 2018: Il rapporto con il territorio garantito dalle mutue del Credito Cooperativo

dicembre 7, 2018  |  Novità

Il 12 e 13 ottobre si è svolta, a Garda, la nona edizione del Convegno Nazionale Comipa, un appuntamento ormai consueto e nel segno della continuità per le Mutue Associate al Comipa ovvero per le Banche di Credito Cooperativo interessate al progetto mutualistico proposto dal Consorzio.

“Il Rapporto con il Territorio garantito dalle Mutue del Credito Cooperativo” è il titolo dell’evento, un’esemplificazione del ruolo peculiare che le Mutue sono in grado di esercitare nel mantenimento del legame tra la BCC ed il proprio territorio di riferimento.

Numerosi gli interventi che hanno proposto prospettive diverse del tema: compiuti i saluti di rito, ad opera del Presidente del Comipa Donato Pomaro, si avvicendano il Direttore Generale di Federcasse, Sergio Gatti, che ampiamente rimarca l’importanza del mutualismo, ed il Presidente della Federazione Veneta delle BCC, Ilario Novella, che ricorda come elemento distintivo delle BCC sia l’offerta ai Soci di una remunerazione diversa dai dividendi. Una remunerazione che è espressa da creazione di valore sociale, dunque pienamente pertinente con la natura e l’attività delle Mutue.

ConvegnoComipa2018_02

Interviene, durante la prima giornata di Convegno, la Professoressa Sabrina Bonomi (Ricercatrice in Organizzazione Aziendale e Docente di Economia e gestione delle imprese, Socio Fondatore e Docente della Scuola di Economia Civile) che presenta ai partecipanti un’interessante riflessione sulla resilienza, caratteristica specifica che il sistema del Credito Cooperativo può e deve sviluppare in risposta alle perturbazioni esterne; segue quindi la presentazione da parte della Federazione Toscana delle BCC, nelle persone del Vice-Presidente di Federazione Gianfranco Donato e del Responsabile Area Relazioni Esterne della Federazione Gianni Parigi, del progetto ‘Una Banca, una Mutua’, attraverso il quale si intende ogni Banca aderente alla Federazione regionale di una propria Mutua.

Conclude la giornata l’esposizione del Bilancio Aggregato delle Mutue Comipa, l’aggregazione appunto delle risultanze di bilancio di ciascuna Mutua, una fotografia sul piano contabile del movimento.

L’illustrazione del progetto di welfare aziendale CreaWelfare, promosso, dal Comipa, apre la seconda giornata di Convegno; progetto dedicato alle aziende clienti delle BCC ed alle BCC stesse, che vogliano intraprendere iniziative a favore dei propri dipendenti.

Il Professor Giulio Tagliavini (Professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari e Docente della Scuola di Economia Civile) discute sul localismo, inteso quale carattere del modello di business delle BCC: apparente limite, è invece proprio l’investimento nella dimensione locale da parte delle BCC a generare valore a favore della persona e della comunità.

Di chiara attualità è l’approfondimento dedicato alla Riforma del Terzo Settore, avviata con l’entrata in vigore della legge n. 106 del 6 giugno 2016 e dei successivi Decreti legislativi, su tutti il D. Lgs. N. 117/17 del 3 luglio 2017 riferito al Codice del Terzo Settore. Il riordino della disciplina legislativa del settore non profit, interesserà necessariamente le Mutue, in virtù della loro natura di ente associativo.

Conclude la seconda giornata del Convegno, la rappresentazione delle best practices delle Mutue Associate al Comipa, attività ed iniziative intraprese, da parte di ciascuna, a favore dei propri Soci.